restauro_riproduzione

18 set Restauro o Riproduzione?

Sebbene i mobili contemporanei siano una grande espressione di design, i mobili classici antichi esercitano un fascino senza eguali; per questo motivo, anche all’interno dei contesti abitativi più moderni, spesso troviamo uno o due mobili classici come elemento di stacco. Con questa premessa è inevitabile porsi una domanda: è meglio un mobile originale restaurato o la riproduzione di un mobile antico?

Cosa si intende per restauro

Innanzitutto, quando parliamo di mobile restaurato, intendiamo un mobile originale risalente ai secoli scorsi, come ad esempio i trumeau del XV secolo o i mobili in stile Veneziano d’epoca. Molto spesso capita che gli appassionati del settore riescano a incrociare sulla loro strada un mobile d’epoca e vogliano restaurarlo per riportarlo allo splendore iniziale. Se da una parte è molto allettante avere nella propria casa un mobile d’epoca restaurato e rifinito, riportando nella propria abitazione l’atmosfera romantica tipica dei mobili antichi, dall’altra parte è un’operazione molto dispendiosa e non alla portata di tutti. Cosa si può fare in questi casi?

I vantaggi della riproduzione

Se non si può restaurare un mobile originale ma non si vuole rinunciare all’eleganza degli arredi antichi, la soluzione migliore è commissionare una riproduzione di ottima qualità. Uno dei più grandi vantaggi della riproduzione è la possibilità di avere a disposizione un mobile uguale all’originale, con gli stessi decori, lastronature e rifiniture, ma realizzato adesso, quindi nuovo e stabile. Grazie alla riproduzione, è anche possibile adattare il mobile completamente su misura, a seconda delle esigenze del cliente e delle dimensioni dell’ambiente in cui l’articolo verrà inserito. Non solo: si può anche scegliere, tra varie campionature, l’essenza con cui verrà riprodotto il mobile.

Questione di dettagli

Come tutti i prodotti sul mercato, occorre capire come individuare le riproduzioni di ottima qualità da quelle che, invece, non lo sono. Come fa un occhio non allenato a distinguere una riproduzione di ottima qualità da una di qualità più bassa? Le differenze più evidenti si annidano nei dettagli. Partiamo dalla lastronatura, ovvero il rivestimento esterno di essenze pregiate adagiato sul mobile. Una riproduzione di qualità è realizzata con una lastronatura spessa almeno 4 mm, ovvero lo stesso spessore utilizzata all’epoca. Un altro dettaglio ben visibile che fa la differenza è la disposizione della venatura: nelle riproduzioni totalmente fedeli all’originale la venatura viene disposta rispecchiando il motivo originale. Infine, come abbiamo spiegato anche qui, è fondamentale che i decori siano conformi al 100% alle decorazioni del modello originale.

L’attenzione di Vangelista Mobili verso i suoi clienti

Uno degli aspetti più importanti per Vangelista Mobili 1960 è che i clienti abbiano le idee chiare sul prodotto che stanno cercando, quindi poniamo al primo posto il dialogo per far sì che, attraverso un colloquio col committente, questo possa avere la nostra consulenza in caso di dubbi. Ma non solo: durante la lavorazione facciamo scegliere tra vari campioni quello che si avvicina ai gusti del cliente il quale, su richiesta, può recarsi nel nostro laboratorio per osservare il mobile al grezzo.

Contattaci!

Se sei interessato alla riproduzione di un mobile antico che ti piace, richiedere un preventivo o semplicemente ricevere informazioni, contattaci. Saremo lieti di rispondere a ogni tua richiesta.